PROGRAMMA DIDATTICO - CORSI ASSISTENTI BAGNANTI

Vai ai contenuti

Menu principale:

PROGRAMMA DIDATTICO

70 ore - delle quali almeno 26 ore di lezioni teoriche e teorico-pratiche in aula e almeno 14 ore di lezioni pratiche in acqua 30 ore di tirocinio - per il brevetto P.
76 ore - delle quali almeno 26 ore di lezioni teoriche e teorico-pratiche in aula, (per l'aggiunta, rispetto al brevetto P, di 4 ore di ordinanze, regolamenti e/o codice della navigazione) e almeno 20 ore di lezioni pratiche in acqua (per l'aggiunta, rispetto al brevetto P, di 4 ore di voga) 30 ore di tirocinio- sia per il brevetto IP, sia per il brevetto MIP.

Il corso per Assistenti Bagnanti della Sezione Salvamento della Federazione Italiana Nuoto risponde ai requisiti previsti dalle linee guida della ILS (International Life Saving Federation) per il riconoscimento dei brevetti in sede internazionale.

SCARICA IL PROGRAMMA DEL CORSO:


PROGRAMMA DI TEORIA:
Il Salvamento della F.I.N.:

  • Cenni storici sul Salvamento, ruolo della F.I.N.;

  • Protezione Civile, statistiche, compendio legislativo;

  • Le organizzazioni Internazionali;

  • La figura dell’A.B.;

  • Le caratteristiche dell’A.B., le competenze, la prevenzione degli incidenti, la sorveglianza balneare, l’assistenza alle manifestazioni sportive acquatiche;

  • Tutela e salvaguardia dell’ambiente;

  • L’inquinamento idrico; l’emergenza di fronte all’inquinamento ambientale;la catena del soccorso ambientale: ruolo dell’A.B.;

  • L’Assistente Bagnanti e la Protezione Civile.

Gli aspetti Giuridici del Salvamento:

  • Responsabilità civile e penale, la colpa, imprudenza, negligenza e imperizia; Leggi e regolamenti degli impianti natatori.

Gli impianti natatori:

  • Caratteristiche delle piscine, il trattamento dell’acqua, sistema di ricircolo dell’acqua, filtrazione, controllo del ph, cloro, registro di vasca e registro autocontrollo.

Anatomia e fisiologia del sistema respiratorio

  • Le vie respiratorie, gli atti respiratori, cenni di meccanica respiratoria;

  • Anatomia e fisiologia del sistema cardiocircolatorio;

  • Il cuore, il sangue, la circolazione del sangue;

La rianimazione cardio-polmonare di base – BLS-D e D.M. n. 388/2003 in attuazione del art. 45 del D. Lgs 81/2008 (ex 626/94)

  • La catena del soccorso sanitario;

  • Allertare il sistema di soccorso;

  • Riconoscere un’emergenza sanitaria;

  • Supporto delle funzioni vitali – nuove linee guida protocollo di rianimazione adulto e pediatrico;

  • BLS per asfittici - pediatrico e con due soccorritori

  • La defibrillazione: note informative

Esercitazione pratica di BLS-D (con manichino)
Fisiopatologia dell’annegamento, le asfissie e le sincopi.

  • La definizione dell’annegamento, annegamento in acqua dolce e in acqua salata, gli effetti dell’annegamento;

  • Le sincopi: vascolari e cardiache, le sincopi causate dall’acqua;

  • Dalla lipotimia alla morte cerebrale

  • Soccorso nelle sindromi respiratorie acute e in quelle cerebrali; soccorso nelle sincopi.

  • Primo soccorso

  • L’intervento nell’emergenza sanitaria in piscina e sul luogo di lavoro dovuta a: ictus cerebrale e altre forme di sindromi cerebrali acute, epilessia, edema;

  • Traumi osseo articolari: Trauma cranico e alla colonna vertebrale, fratture ossee, lussazioni, distorsioni, strappi e crampi muscolari;

  • Traumi addominali;

  • Emorragie.

Pronto soccorso e nozioni di termoregolazione:

  • Conoscere le principali patologie legate all’ambiente di lavoro;

  • Riconoscere i limiti di intervento;

  • Tecniche di auto-protezione;

  • Malattie cutanee in piscina: sintomatologia e prevenzione;

  • Intossicazioni e avvelenamenti , intossicazioni e ustioni da agenti chimici e biologici. Folgorazioni;

  • Fisiologia della termoregolazione, risposte al caldo, risposte al freddo, colpo di sole, colpo di calore, ustioni, cenni di fisiopatologia, attività subacquea, assideramento.

L’Assistente Bagnanti ed il mare:

  • Capitaneria di Porto e Guardia Costiera, il demanio marittimo e la navigazione da diporto, le ordinanze, la voga e il salvataggio in mare;

  • Attività in mare: sci nautico, windsurf, moto d’acqua, attività subacquea;

  • Il soccorso in mare.

Cenni di meteorologia:

  • L’atmosfera, densità, pressione, temperatura, umidità, la circolazione dell’aria, la formazione delle nubi e le precipitazioni, il vento, la rosa dei venti.

Esercitazioni di primo soccorso: Intervento nell’emergenza sanitaria in piscina e sul luogo di lavoro.

N.B. Per accedere all’esame finale ogni corsista deve aver svolto l’esercitazione di BLS con il simulatore (manichino).

PROGRAMMA PRATICA:
Le quattro nuotate.
I tuffi, le nuotate per salvamento.
L’ entrata in acqua e l’approccio con pericolante: avvicinamento e preparazione al trasporto.
Le prese di trasporto con pericolante collaborativo e le prese di bloccaggio.
Le prese di trasporto con pericolante incosciente.
La fase subacquea, tecnica di immersione, discesa sul fondo.

Tecniche di sostegno e di galleggiamento:

  • Prese e liberazioni.

Il soccorso acquatico con attrezzatura di salvataggio (asta, salvagente): esercitazioni di soccorso.
I trasporti a terra (a pompiere, a sella), trasporti in acqua dei traumatizzati (blocco al mento o alla testa)
Simulazioni di azioni di salvataggio
Trasporto in emergenza del traumatizzato con ausili di soccorso e trasporti a braccio:

  • La tavola spianale: utilizzo di ambienti acquatici.

L’attrezzatura di salvataggio, le imbarcazioni per il salvataggio, il salvataggio in mare;

  • I nodi: classificazione, utilizzo ed esecuzione pratica

Interventi di soccorso per annegamenti, traumi ed emorragie:  

  • Manovre per la disostruzione delle vie aeree in acqua.

Esercitazioni di nuoto ( eseguire metri 400 di nuoto continuato a stile libero ).
Dimostrazione delle prove di esame in acqua.


Esame Teorico-Pratico
Il Corso per il conseguimento del Brevetto di Assistente Bagnanti prevede la fornitura di materiale didattico e audiovisivo e si conclude con un esame teorico sulle materie affrontate in aula, teorico-pratico per il primo soccorso e pratico in acqua.

Prova teorico pratica
Colloquio sulle materie previste dal programma delle lezioni teoriche e teorico pratiche. Colloquio sulle materie previste dal programma delle lezioni toriche di primo soccorso. Dimostrazione pratica su manichino delle tecniche di rianimazione cardiopolmonare.

Prova pratica di nuoto

  • Nuotare 100 metri a crawl in meno di 1’40’’

  • Nuotare 50 metri in meno di 1’25’’ cosi effettuati: andata: 25 metri nuotati a crawl a testa alta al termine di essi recuperare un manichino da gara o figurante a una profondità di almeno 1,50. ritorno: 25 metri di trasporto dal manichino o figurante con presa libera tra quelle codificate.

  • Nuotare 25 metri in apnea recuperando 3 oggetti sul fondo a distanza di almeno 5 metri l’uno dall’altro.

  • Nuotare 25 metri di trasporto del manichino o figurante con tre diverse tecniche di trasporto.


TIROCINIO DI FORMAZIONE (30 ore)
Deve essere svolto presso piscine affiliate alla F.I.N., centri di formazione o stabilimenti balneari nei quali è presente un Allenatore di nuoto e nuoto per Salvamento che possa certificarne l'avvenuto espletamento.

SCARICA IL MANUALE PER ASSISTENTI BAGNANTI

Torna ai contenuti | Torna al menu